Attenzione, questo browserAdobe Flash Player



Progetti Speciali


 

Firenze, 05 Novembre 2015 -  In occasione della visita a Firenze di Papa Francesco, Maria Cristina de Montemayor, editore della rivista “MCM La Storia delle Cose”, si è fatta promotrice della realizzazione dei doni per il Santo Padre da parte di alcuni esponenti dell'Artigianato d'Arte Fiorentino.

 La “Fondazione Arte della Seta Lisio” - onorata di questo importante invito -  ha pensato di fare dono al Santo Padre di una testimonianza della maestria e del lavoro tessile fiorentino:

un Evangeliario ricoperto con un pregiato Velluto in pura seta, tessuto a mano su un telaio Jacquard di fine Ottocento, e abbinato con una scatola creata appositamente e rivestita dal Fondo Broccato Veronese, anch’esso in pura seta.

I disegni dei tessuti, velluto e broccato, provengono dall’Archivio Storico della Lisio.

 

In questa circostanza viene presentata per la prima volta una nuova creazione della manifattura: il velluto cesellato sfumato laminato d’oro “Palio”.

La tradizione dei “velluti sfumati” che Giuseppe Lisio mise in produzione negli anni venti e trenta del Novecento, continua con questa nuova versione del “Palio”.

La particolarità del nuovo tessuto è il pelo del velluto che ha una sfumatura a specchio, creata dalla mescolanza di tinte diverse, sapientemente distribuite su 820 rocchetti in tutta l’altezza di 60 cm.

Il risultato del lungo studio effettuato per la preparazione del telaio è un velluto nel quale la superficie a rilievo e a più altezze - data dalla combinazione di ciuffi di pelo tagliato e ciuffi di pelo riccio - cambia di colore in un passaggio graduale di tonalità diverse.

L’effetto pittorico è esaltato dalla lucentezza della seta e dai riflessi dell’oro che copre il fondo con uno straordinario risultato che dà ad un tessuto tipico della tradizione rinascimentale fiorentina una moderna variante.

Il lavoro di rilegatura e la confezione della scatola progettata per l’occasione, è stato eseguito dalla «Giulio Giannini & Figlio», storica bottega fiorentina dal 1856.

 

 
La Stola per Papa Benedetto XVI

Il 10 ottobre 2012 la Fondazione Lisio ha avuto l’onore di presenziare all’Udienza Generale del Santo Padre, nel corso della quale ha fatto dono a Papa Benedetto XVI di una stola creata appositamente dai suoi maestri artigiani in occasione dell’inizio dell’Anno della Fede.

 

Il disegno della stola con il Cristo Pantocratore tessuto a mano su un telaio dell’inizio del Novecento, riproduce un particolare di un tessuto che Giuseppe Lisio mise in produzione nel 1926 circa. Mastro Lisio si ispirò alla Dalmatica detta di Carlo Magno conservata nei Musei Vaticani ricreando in una stoffa tessuta il ricamo dell’originale bizantino.

La Fondazione ha voluto infondere in un manufatto simbolico come la stola, le capacità creative, tecniche e manuali dei suoi collaboratori: per la progettazione tecnica Eva Basile e Felice Pessi di Idea Immagine, per la tessitura della stoffa Marta Valdarni, per l’intreccio a mano della passamaneria della croce Rosaria Peris, per la confezione sartoriale Simona Lombardi.


Nel 2007 la Fondazione LISIO è stata impegnata in due importanti progetti.


Il primo è consistito nel rifacimento di un velluto tagliato unito cremisi trovato come primo rivestimento in una serie di divani detti “Juvarriani” conservati a Palazzo Madama a Torino.


Il lavoro è consistito nello studio del campioncino del velluto originario e nella ricostruzione della tecnica e delle combinazioni dei filati, fino alla riproduzione esatta del velluto settecentesco.


Il secondo progetto ha interessato la realizzazione di un ”Obi” con una tecnica fino ad ora mai realizzata: un velluto d’oro riccio.


Le molte difficoltà incontrate nel montaggio del telaio e nella tessitura sono state largamente ricompensate dai risultati eccellenti di un tessuto assolutamente originale.
































Zoom


Zoom

Zoom

Vuoi iscriverti alla nostra newsletter? Clicca qui.
 


 
Un progetto Aperion.it - Web & Seo Agency


 
This website is out of date. We are working on our new website, for updated information call +39 055 6801340, check our Facebook page or send us an email