Attenzione, questo browserAdobe Flash Player



Residenze


Oltre ad organizzare un ricco calendario di corsi la Fondazione Lisio accoglie artisti e ricercatori in periodi di studio personalizzato, organizza corsi speciali a beneficio di gruppi ed istituzioni.

Dall'11 al 22 giugno 2012

Robin Muller dal NSCAD University ha frequentato il corso di progettazione Jacquard 
“Drawing with the Weft” presso la Fondazione Lisio. In una seconda settimana di residenza da 18 al 22 giugno 2012 ha continuato la sua ricerca tessendo con il telaio digitale.



        


Dall'11 giugno al 6 luglio 2012

Nel 1996 Melanie Olde da NSW Australia ha frequentato il suo primo corso Jacquard presso la Lisio. Oggi ritorna alla Fondazione dopo anni di studio e esperienze pratiche tessili per approfondire la sua ricerca con il mezzo Jacquard. Questa selezione di progetti fa parte di una ricerca ancora in corso.
La sua ricerca include: Happles, un damasco in seta, oro e  filato fosforescente; Spicchi, una tela operata in seta e rayon fiocco con delle tasche di tela doppia contenente ritagli di cartine di caramelle Perugine.

                        


Ad aprile 2011, Frieda Sorber, Curatore dei Tessili Storici presso il Museo della Moda di Anversa e Lotus Stack, storico e Curatore Tessile, Minneapolis Institute of Arts, hanno partecipato a una residenza presso la Fondazione Lisio per  tessere il velluto a mano.

Utilizzando il telaio Jacquard da velluto della Scuola Lisio, montato su due corpi, Frieda ha creato due disegni e forato i relativi cartoni. Ha poi tessuto, assistita da Lotus, tre serie di campioni dal suo primo disegno utilizzando le seguenti tecniche: velluto riccio a 2 corpi, velluto tagliato a 2 corpi, velluto riccio e taglio a 2 corpi, il tutto su fondo tela. Per il suo secondo progetto, Frieda ha tessuto un campione con un fondo riccio con l’opera eseguita in velluto tagliato, con un solo corpo del pelo. Con gli stessi cartoni, ha tessuto altri due campioni con l’opera in velluto riccio su fondo tela, usando 1 dei 2 corpi di pelo per campione. Per l’ultimo campione, Frieda ha tessuto lo stesso disegno ancora una volta per creare un piccolo campione di velluto riccio su un fondo di velluto tagliato, usando un solo corpo.                                                          
                                             
Nel settembre 2009 abbiamo organizzato un corso di progettazione dei tessuti Jacquard per un gruppo di tessitrici danesi, della durata di due settimane, durante il quale sono state spiegate le diverse tecniche, ad uno o più orditi. Ogni allieva ha realizzato un proprio progetto, dal bozzetto al campione tessuto ed ha studiato varianti di intrecci e di colore, grazie alla particolare montatura a corpo e lamette dei nostri telai a mano.

Da oltre dieci anni la Università dell’Oregon ha attivato un corso a cadenza biennale. Un gruppo di sei studenti, accompagnati dalla responsabile del corso, la professoressa Barbara Setsu Pickett si trattiene per tre settimane per studiare le tecniche del tessuto Jacquard.

Nel settembre 2008 l’Accademia di Belle Arti di Stoccarda ha organizzato, grazie all’interessamento del direttore del corso tessile, professor Karl Hoeing un corso di uguale durata, in cui si è tessuto sui telai tradizionali e su quello elettronico.

Jennifer Robertson, progettista/artista anglo australiana ha studiato la tecniche del velluto e del tessuto lanciato Jacquard in diversi soggiorni di studio, a partire dal 2003. Nel settembre 2008 ha condotto un laboratorio di una settimana titolato Jacquard Flora, trattenendosi per ulteriori due settimane. L’uso delle attrezzature e l’accoglienza in uno dei nostri appartamenti sono stati offerti in cambio della sua attività didattica.

La Fondazione è lieta di attivare collaborazioni di questo tipo con progettisti e artisti.

Corsi di analisi a catalogazione dei tessuti, di conoscenza delle tecniche della tessitura manuale sono stati organizzati anche nelle sedi di enti che ne hanno fatto richiesta: fra questi il Belvedere di San Leucio nel 2007, Heritage Malta, nella scuola di restauro tessile, in più sessioni, fra il 2001 ed il 2004.

Liz Williamson, artista tessile eletta nel 2008 Living Treasure, Master of Australian craft, è stata alla Fondazione nel settembre 2001 per un progetto di studio delle tecniche storiche.

Christine Bishop, ricamatrice australiana di Adelaide, è venuta alla Fondazione nel maggio 2001 per un corso individuale sulle tecniche dei merletti ad ago. Per la storia e la realizzazione dei punti è stata seguita dall'insegnante della Fondazione, Thessy Schoenholzer Nichols.

L’artista austriaca Heidi Hohenbuechler nel 2005 ha realizzato un suo progetto artistico, tessendo un lampasso sul telaio manuale.

Tabea Dürr, artista tessile tedesca e docente di decorazione tessile a Stoccolma ha studiato l’analisi dei tessuti operati, in un breve seminario intensivo, nel 2007.

Kana Ogushi, una tessitrice di kimono di Kioto è stata alla Fondazione per sei mesi, nel 2001.
 

Vuoi iscriverti alla nostra newsletter? Clicca qui.
 


 
Un progetto Aperion.it - Web & Seo Agency


 
This website is out of date. We are working on our new website, for updated information call +39 055 6801340, check our Facebook page or send us an email